giovedì 8 gennaio 2015


Pastiera Napoletana

Ingredienti per la pasta frolla:

3 uova
500 gr. farina
200 gr. zucchero
200 gr. di strutto o di burro

Preparazione:

Su un tavolo disporre la farina e lo zucchero a fontana con al centro il burro ammorbidito, i 3 tuorli d'uovo e la buccia grattugiata di mezzo limone.
Con una forchetta sbattere le uova al centro della fontana incorporando poco alla volta la farina i burro e lo zucchero.
Quando gli ingredienti saranno amalgamati, lavorare la pasta rapidamente senza impastarla, ma soltanto pressandola fino a quando il colore sarà diventato uniforme.
La pasta frolla non va lavorata troppo per non farle perdere la friabilità.
Far riposare, almeno una mezzora,  l'impasto coperto da un tovagliolo bagnato e strizzato.

Ingredienti per il ripieno: 

700 gr. di ricotta di pecora
400 gr. di grano cotto 
600 gr. di zucchero
1 limone
50 gr. di cedro candito
50 gr. di arancia candita
50 gr. di altri canditi misti
100 gr. di latte
30 gr. di burro o strutto
5 uova intere + 2 tuorli
una bustina di vaniglia
un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio

Preparazione della Pastiera Napoletana:

Versate in una casseruola il grano cotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata di 1 limone; lasciate cuocere per 10 minuti mescolando spesso finchè diventi crema.
Frullate a parte la ricotta, lo zucchero, 5 uova intere più 2 tuorli, una bustina di vaniglia, un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio.
Lavorare il tutto fino a rendere l'impasto molto sottile. Aggiungere una grattata di buccia di un limone e i canditi tagliati a dadi. Amalgamare il tutto con il grano.
Prendete la pasta frolla scongelata, o quella fatta da voi e distendete l'impasto allo spessore di circa 1/2 cm con il mattarello e rivestite la teglia (c.a. 30 cm. di diametro) precedentemente imburrata, ritagliate la parte eccedente, ristendetela e ricavatene delle strisce.
Versate il composto di ricotta nella teglia, livellatelo, ripiegate verso l'interno i bordi della pasta e decorate con strisce formando una grata che pennellerete con un tuorlo sbattuto.
Infornate a 180 gradi per un'ora e mezzo finch'è la pastiera non avrà preso un colore ambrato; lasciate raffreddare e, prima di servire, spolverizzate con zucchero a velo.

P.S. Una volta cucinata la pastiera, può essere conservata in frigo anche per 4-5 giorni.

7 commenti:

  1. Woow la pastiera napoletana e il top... noi qui la facciamo sempre e strabuonaaaa.......

    RispondiElimina
  2. Mmmm.....peccato non poterla mangiare :-(

    RispondiElimina
  3. buona!
    ti seguo con piacere!
    ti piacerebbe seguire anche me?
    www.hegles.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. Grazie per la ricetta! la proverò presto! :)

    RispondiElimina